Donazione

Oggi argomento serio: la donazione.
Donazione di sangue, donazione di midollo osseo, di sangue placentare, di organi.

Io penso che sia l’azione migliore che si possa fare nella vita: donare qualcosa per salvare la vita ad altre persone, senza conoscerle, senza nulla in cambio.

Cerco sempre di coinvolgere amici e conoscenti in queste mie campagne di sensibilizzazione, ma è difficile….

Partiamo con qualche informazione in più che magari non tutti sanno.

Per donare il sangue basta essere in buona salute, svolgere uno stile di vita senza comportamenti a rischio, avere tra i 18 e i 60 anni e pesare più di 50 kg.
Non costa niente, se si lavora si ha diritto ad una giornata di riposo pagato, donare il sangue intero impiega pochi minuti.
Ci sono altri tipi di donazioni: di plasma o di piastrine, queste sono poco più lunghe e consistono nel prelievo del sangue, la sua centrifugazione, per separare le varie componenti e la reinfusione nel circolo sanguigno, ovviamente in tutto questo giro il sangue viene a contatto solo con parti sterili e rigorosamente monouso.

La donazione di midollo osseo invece è un po’ più complicata, ma donare il midollo osseo può restituire la vita a chi è affetto da gravi patologie del sangue, soprattutto leucemie, linfomi, anemia aplastica.
Infatti i midollo osseo contiene cellule staminali emopoietiche, sono cellulle indifferenziate che sanno crescere e diventare secondo necessità globuli rossi, bianchi o piastrine e sanno riprodursi mantenedo intatte le loro caratteristiche.
È molto difficile trovare persone compatibili con il paziente e per questo è importante che ci siano molti potenziali donatori volontari.
Una volta riscontrata la completa compatibilità tra donatore e paziente la donazione può essere fatta in due modi diversi, a seconda della situazione del paziente
Una modalità è il prelievo del midollo osseo dalle ossa del bacino, in ospedale in anestesia generale o epidurale, la seconda tramite prelievo di sangue periferico dal donatore precedentemente trattato con fattori di crescita ematopoietici, che stimolano le cellule staminali a riprodursi ed uscire dalle ossa al circolo sanguigno.
Entrambi questi trattamenti non causano danni o menomazioni al donatore, esistono rischi, dovuti per lo più all’anestesia, o al trattamento con fattori della crescita, ma il donatore è tutelato e viene valutato il suo stato e tutte le possibili controindicazioni prima di effettuare la donazione.
La donazione di sangue placentare è fatta al momento del parto nelle strutture che la supportano e non comporta danni nè alla mamma nè al bambino, e serve sempre per avere cellule staminali da trapiantare. Qualcuno lo fa per un eventuale futuro uso personale ma pare sia inutile, meglio donarlo.

La donazione di organi è un argomento ancora più delicato, comunque prevede che siano prelevati gli organi a scopo di donazione dal paziente quando sia stata accertata e documentata la morte encefalica o morte cerebrale, stato definitivo o irreversibile.
Si possono donare organi e tessuti e si può così salvare la vita alle persone che sono in attesa di trapianto.

Se volete informarvi e sapere di più su queste attività vi allego i link utili che ho usato anche io per documentarmi:

Donazione di sangue:
avis.it
galliera.it
fidas.it

Donazione di cellule staminali eritropoietiche:
admo.it
adisco.it

Donazione del cordone ombelicale:
cordoneombelicale.it

Donazione di organi:
daivaloreallavita.it

Un gesto che non ci costa niente e vale la vita di un’altra persona.

A presto!


Bookmark and Share

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: