INCI dei cosmetici

Come probabilmente sapete già, su tutte le confezioni di prodotti cosmetici e per l’igiene personale è indicata la lista degli ingredienti.
Questa lista detta INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) è difficile da leggere e quasi impossibile da capire.
Invece è molto importante conoscere cosa utilizziamo per prenderci cura di noi.
La lista degli ingredienti è fatta partendo dall’ingrediente contenuto in percentuale maggiore, poi la lista prosegue in ordine di quantità fino a che gli ingredienti presenti in misura inferiore all’1% sono indicati in ordine sparso, in fondo alla lista
(http://it.wikipedia.org/wiki/INCI).
Ci sono diverse cose di cui vi voglio parlare, una, la prima, quella che ha colpito anche me, è il caso dell’olio per il corpo.
Prendete il vostro olio per il corpo, e leggete gli ingredienti.
Scommetto che il primo (e quasi unico) ingrediente è: paraffinum liquidum.
secondo voi cos’è?
Paraffinum liquidum, una frazione del petrolio, sintetico, inquinante, assolutamente non eco-bio, assolutamente non idratante.

Questa sostanza forma una pellicola sulla pella e non la fa traspirare, non idrata, ma evita la traspirazione, che non è proprio la stessa cosa, può trattenere sulla pelle anche sostanze e batteri che fanno male, irritano e infiammano la pelle, può essere comedogenica, cioè causare punti neri.
Un olio naturale al contrario, nutre la pelle, non crea una pellicola su di essa, ci sono molti olii che si possono provare, di mandorle, di karitè, addirittura anche l’olio di vinaccioli, venduto come olio commestibile, quindi reperibile al supermercato.
Ci sono diversi siti che trattano questi argomenti e troverete molte informazioni utili cercando su internet.
Non voglio qui ripetere informazioni che sono già spiegate bene altrove.
Questo mio post vuole sensibilizzarvi sull’argomento. Anche se un prodotto è pubblicizzato come delicato, idratante e adatto ai bambini, non dovete fidarvi ciecamente. Questo è un esempio lampante che sfrutta la nostra ignoranza sull’argomento.
Un prodotto non deve essere necessariamente naturale e biologico, anche se sarebbe meglio, ma almeno che faccia ciò per cui lo abbiamo comprato. Quindi non facciamoci prendere in giro dalla pubblicità.
In casa mia attualmente non entrano più diversi prodotti, uno di questi è proprio quest’olio, utile solo per lubrificare i cardini delle porte.
Ho trovato un sito molto utile a capire cosa sono gli ingredienti elencati sulle confezioni, classificandoli anche per la loro origine naturale o sintetica: biodizionario.it
Un sito molto interessante, che fa un lavoro enorme di archiviazione di inci di vari prodotti e in cui si parla di prodotti naturali e non, L’angolo di Lola : http://lola.forumup.it/


Bookmark and Share

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: