Posts Tagged ‘collaborazione’

Torta Beatles

12 novembre 2012

Torta Beatles

Torta a tre piani, per il sessantesimo compleanno di un appassionato di musica e dei Beatles.
Per fare questa torta, che doveva essere per un centinaio di persone, ho chiesto il supporto, pratico e non solo morale, della mia amica Marina, anche lei appassionata di torte decorate come me.

Sbirciando on line le torte sui Beatles abbiamo visto che più o meno si assomigliano tutte, hanno i profili dei cantanti, come sulla copertina del loro album Abbey Road, la batteria, il nome del gruppo…
Abbiamo quindi deciso di unire un po’ tutte queste caratteristiche in una torta unica, ma di tre piani, coinvolgendo anche il festeggiato, che è diventato così il quinto Beatles (che poi forse va senza ‘s‘? vabè).

Ogni piano era una torta alla panna farcita generosamente con uno strato di ganache montata e uno di crema pasticcera (ricetta di Montersino).
Copertura ancora con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.
Il tamburo da batteria in cima alla torta era in polistirolo (in modo da poter essere eventualmente conservata) e ricoperta con pasta di zucchero.
Stelline in pasta di zucchero fluttuanti.

Alla fine la torta finita pesava circa 15 kg ed era alta quasi 50 cm
La confezione della torta dentro una scatola adatta ed il trasporto sotto la pioggia dell’allerta 2, lungo la strada tortuosa ed in salita ci hanno stremato definitivamente!

Per essere un po’ più tranquille abbiamo messo non solo i sostegni dentro le due torte inferiori, ma anche un piolo centrale che le trapassava tutte e tre.

Arrivate a destinazione abbiamo dovuto solo chiamare due baldi giovani che ci aiutassero a scaricarla e sistemare le stelline che erano un po’ shakerate, come noi del resto! 😀
Ma è stata davvero una grande soddisfazione poi sapere l’effetto che ha fatto al festeggiato!
Eccoci, ridotte a pezzi, ma soddisfatte 😀

Grazie a Marina per la collaborazione!

ilariainterplanetaria

Annunci

Contest DolceFarDolci

13 ottobre 2012

Cupcakes

Siamo giunti alla seconda fase del contest di Dolcefardolci e la coppia Elena – Ilaria corre per la vittoria!
Sono contenta di essere capitata con Elena sia per le sue capacità sia perchè mi ha subito colpito con la sua voce allegra per telefono
Mi ha fatto piacere conoscerla comunque, a prescindere dal contest!

Vi presento Elena!

delicious cakes

Buongiorno a tuttiiiiii!!
Ed eccomi qui con grande gioia ed entusiasmo!
Potrei presentarmi con questa frase… “…ed un cupcake le cambiò la vita”!
…bè questo è ciò che è accaduto a me 😀

Cupcakes

Sono Elena, ho iniziato nel 2011 a cimentarmi nello sperimentare cupcakes su cupcake e ancora cupcak…poi diventati cupcakes e cakepops sino ad arrivare a cupcakes e torte decorate senza dimenticare i fiori!!!
Una passione infinita, che è cresciuta sino a cambiarmi la vita!

rose di zucchero

Questa splendida avventura mi ha portata ad incontrare Ilaria, siamo subito entrate in sintonia, ho avuto modo di apprezzare le sue splendide creazioni…però per continuare nella realizzazione del nostro sogno abbiamo anche BISOGNO DI VOI!!!!
Stiamo partecipando ad un contest ed abbiamo bisogno dei vostri votiiiiii!!!
Chi ci aiuta??? SO PER CERTO CHE SARETE IN TANTI…HEY VI CONTO ! eheeheheh
Un dolce cupcake per tuttiiiiiii
ele

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bene Amici…Vorrete mica farci mancare un super-mega-trolley per conservare in ordine tutti i nostri attrezzini?
È un bellissimo premio!
Se mi seguite sapete che non chiedo più voti su Facebook (lo feci solo un paio di volte all’inizio…), ma questa volta si, dai!

Potete mettere qui il vostro MiPiace
e fatelo mettere anche ai vostri amici, perchè vince chi ne ha di più!
CONTEST ANNULLATO per polemiche nella raccolta dei mi piace fra concorrenti, non noi.

Ricambieremo in dolcetti! 😀

Elena & Ilaria

Un cuore al cappuccino

13 febbraio 2012

Questa tortina l’ho fatta un po’ di corsa, con una mano decoravo, con una mano lavavo i piatti, con una mano attaccavo la lavatrice e con l’altra mettevo a posto la spesa. Ma a parte l’effetto intreccio che è molto carino e veloce da fare quello che mi preme raccontarvi è la ricetta.

La torta è mud cake al cioccolato bianco tratta dalla pagina di Toni Brancatisano
250g burro
250g cioccolato bianco
200ml acqua
300g zucchero
330g farina
lievito
2 uova grandi o 3 piccole

Mettere il burro, cioccolato, zucchero e acqua in una pentola anti-aderente, e far sciogliere, senza arrivare a bollitura. Lasciate raffreddare per 10 minuti. Preparare la tortiera con carta da forno e burro.
Mettere il composto nella ciotola del mixer, aggiungere la farina setacciata, e le uova e poi versarvi poco alla volta il composto liquido, amalgamando. (in realtà i bianchi li ho montati a neve e aggiunti alla fine.)
Con due terzi di questa dose ho fatto la torta a forma di cuore di Guardini, una di 18 cm e una da 12, tutte da poter tagliare a metà, forno 160° per un’ora (prova stecchino).

Poi una crema golosissima, una simil-panera, un non so che di cappuccino…. ho proceduto a montare 500 gr di mascarpone con 170 gr di latte condensato e poi sempre montando ho aggiunto del caffè solubile sciolto in pochissimissimo latte.
Io ne ho aggiunto fino a che non ho raggiunto un delicatissimo gusto di caffè. Ne potete aggiungere a piacimento, ma scioglietelo in pochissimo latte.

Ho farcito la torta e poi l’ho anche ricoperta con la sac a poche e l’apposita bocchetta per l’effetto intreccio.

Andate sul sicuro perchè ha avuto davvero successo!

ilariainterplanetaria

Una torta salata ma non troppo…

13 febbraio 2012

Chi l’ha detto che le marmellate si usano solo per i dolci?
A me pice moltissimo mescolare i sapori e quindi ho avuto questa idea: una torta salata con una marmellata.

Ho scelto la marmellata al mandarino Fiordifrutta Rigoni di Asiago, e siccome si abbina bene ai formaggi freschi ho preso del quartirolo e poi mi hanno stuzzicato delle zucchine tonde…

Creando così questa ricetta un po’ per gioco è venuto fuori un piatto delicato nel quale i gusti si fondono insieme perfettamente.
Ho deciso di fare delle monoporzioni per chè le trovo molto carine….
Tortine al questirolo e mandarini:
Ingredienti per sei tortine : 2 zucchine tonde, 2 etti di quartirolo, Fiordifrutta al mandarino, un rotolo di pasta sfoglia pronta, sale, erbette varie, olio.

Grigliare le zucchine (è un’operazione che a me non piace per niente, troppo noiosa….)
Dalla pasta sfoglia ritagliare sei cerchi di circa 10 cm di diametro con un coppapasta.
Adagiare nelle piccole teglie, io ho usato gli stampi per crostatine da cm 10 con rivestimento teflon antiaderente di Guardini, anche per tagliare la pasta.
Riempire con una fetta di zucchina, condirla con olio sale e un misto erbette ( io ne ho usato uno fatto in casa con rosmarino, salvia timo e maggiorana. Continuare con una sottile fettina di quartirolo, un cucchiaino di marmellata e un’altra fetta di zucchina.

Chiudere un cerchio di pasta sfoglia più piccolo e richiudere bene con la pasta dello strato inferiore.
Spennellare con rosso d’uovo, bucare con la forchetta e infornare, in forno caldo, a 200 gradi per 10 minuti.

Devo dire esperimento riuscito!

Con questa ricetta partecipo al contest di Rigoni di Asiago che si intitola appunto: ‘Un torta salata ma non troppo’

rigoni di asiago

ilariainterplanetaria

Macarons!

3 gennaio 2012

Macarons

Ho seguito di recente un corso interamente dedicato ai Macarons.
L’insegnate era Michel Paquier, pasticcere francese trapiantato a Genova che da poco è stato premiato come Pasticcere Emergente dell’anno dal Gambero Rosso.

Macarons

Ultimamente è davvero macarons-mania e mi aveva molto incuriosito il carinissimo blog Il goloso mondo di Minù.
Spiega molto bene tutti i passaggi ed ho trovato praticamente tutte le info che ho ricevuto anche al corso.
Noi abbiamo imparato a farli con la meringa all’italiana, procedimento più lungo e complesso, ma assicura una riuscita migliore.

Macarons

Per essere i primi sono molto soddisfatta, alcuni mi si sono crepati, alcuni non erano irregolari, non vedo l’ora di rifarli!
I miei Macarons li ho farciti con Caramello e con una originale ganache con marmellata Fiordifrutta al pompelmo rosa di Rigoni di Asiago.
Gusto originale, dolce e amaro nel contempo!
Quelli farciti al pompelmo erano rosa, gli altri li ho lasciati bianchi.

Macarons


Per il caramello (mou)

200 g zucchero,
30 g glucosio (o miele di acacia),
100 g panna,
160 g burro,
mezza bacca di vaniglia,

Cuocere zucchero e glucosio fino al caramello scuro, far raffreddare qualche istante e poi versare mescolando la panna bollita coi semini di vaniglia, a seguito il burro morbido sempre mescolando. Attenzione che se lo zucchero è troppo caldo con la panna, che è più fredda, tende ad ‘esplodere’ 🙂
Viene fuori una crema goduriosa che si può conservare in frigo.

Macarons


Per la ganache al pompelmo:

100 g di cioccolato bianco.
50 di panna.
(con queste dosi rimane morbida)
marmellata Fiordifrutta al pompelmo rosa di Rigoni di Asiago qb.

Bollire la panna e versarla sul cioccolato spezzettato mescolando, quanda sarà fredda aggiungere la marmellata fin oa giungere al gusto che vi aggrada.

Macarons

Note:

  • Il procedimento con meringa all’italiana assicura una migliore riuscita.
  • Per capire se sono cotti si può provare a spostarli, se si muove solo la parte sopra sono crudi.
  • Attenzione a non alzare troppo il forno se no il colore ne risente.
  • Utilizzare la teglia doppia (una dentro l’altra) e della carta da forno.
  • Una volta sfornati toglierli subito dalla teglia, ma aspettare a staccarli dalla carta.
  • Pare che sia meglio utilizzare albumi vecchi di qualche giorno, tenuti in frigo.
  • Lasciarli riposare prima di informare evita che si crepino in cottura.
  • Farcirli con la sac a poche e conservarli in frigo per 24 ore e poi consumarli a temperatura ambiente. Vi assicuro che i giorni successivi sono mooooolto più buoni!
  • Soffrono l’ umidità.

    Macarons

    ilariainterplanetaria

Torta agli agrumi

14 dicembre 2011

Per il compleanno di mio fratello ho fatto una torta agli agrumi.
Ho usato la ricetta della 4/4 (stesso peso per burro, zucchero, farina e uova + lievito ed eventuali aromi) che ha molte somiglianze con la vanilla sponge.
Montare il burro con lo zucchero fino quando è bello spumoso, aggiungere un uovo alla volta alternando con un cucchiaio di farina e aspettando che sia completamente amalgamato prima di aggiungere il successivo.
Poi terminare aggiungendo lentamente la farina. La farina, mi raccomando, setacciata insieme al lievito.
Io ho anche aggiunto un po’ di liquore agli agrumi fatto da me.
Con una dose di 250 grammi per ingrediente ho poi infornato due teglie da 18 centimetri per 40 minuti a 160 gradi (fare sempre prova stecchino).

Una volta cotte e raffreddate, ho tagliato la sommità delle torte per renderle piane e le ho spalmate con marmellata Fior di Frutta Rigoni di Asiago agli agrumi.
Ho aggiunto un sottile strato di crema al latte .
Per fare torte dritte con farciture omogenee preferisco foderare la teglia con pellicola e disporvi dentro gli strati di torta alternandoli con la farcitura.
Poi lascio tutto a riposare in frigo e rovescio sul vassoio, in questo caso ho usato una carta a pizzo di ICOOKCAKE

La torta poi questa volta l’ho semplicemente ricoperta con la crema al latte e poi l’ho riempita di candeline colorate.

ilariainterplanetaria

Un classico: Crostata alle Arance amare

14 novembre 2011

Un dolce classico, sempre gradito: la crostata con la marmellata.

Per pigrizia uso sempre la stessa ricetta di pasta frolla, cuocio in bianco e poi aggiungo la marmellata dopo la cottura, facendo così la marmellata rimane morbida e mantiene tutto il suo sapore.

Questa volta ho provato lo Stampo Cuore antiaderente di Guardini non l’ho unto e non ho usato carta da forno.

Per la farcitura ho usato la marmellata Fiordifrutta alle arance amare Rigoni di Asiago, davvero ottima, con tutte le scorzette, il barattolo è finito tutto, anche perchè con i ritagli di pasta ho fatto dei piccoli occhi di bue, che non ho fatto in tempo a fotografare (tanto mi erano venuti un po’… ‘abbronzati‘!).

Inutile dire che è sparita in men che non si dica!

ilariainterplanetaria

Nuovi arrivi Rigoni di Asiago

4 novembre 2011

Nuovi arrivi Rigoni di Asiago tutti da provare!
Le marmellate Fiordifrutta, biologiche e senza zuccheri aggiunti, dai gusti originali: limoni, mandarino, agrumi, pompelmo rosa e arance amare
La Nocciolata: crema al cacao e nocciole tutta biologica!

A presto con le nuove ricette!!

ilariainterplanetaria

Esperimento Cioccolatini ripieni

9 ottobre 2011

Un’ispirazione… e in un battibaleno ero già li che fondevo il cioccolato.
Ho usato degli stampini non particolarmente adatti a fare cioccolatini ripieni, troppo bassi, ma alla fine per essere stato un esperimento sono venuti bene.
Ho sciolto il cioccolato fondente a bagno maria, ne ho messo un po’ negli stampini e ho fatto colare l’eccesso.
Dopo pochi minuti ho adagato una punta di Marmellata Fiordifrutta Rigoni al Cranberry, biologica e senza zuccheri aggiunti, e poi ho coperto col restante cioccolato sbattendo un po’ sul piano di lavoro per pareggiare.

Ho lasciato in frigo una notte, la mattina dopo sono usciti dagli stampini dei bei cioccolatini…
Il ripieno un po’ aspro in contrasto con la cioccolata fondente mi piace molto!

Con questa semplicissima ricettina partecipo al contest di bolli bolli pentolino

ilariainterplanetaria

Tortine di mele

7 ottobre 2011

La torta di mele è un classico, e in questa stagione è d’obbligo.
Invece di fare la solita torta di mele ho pensato di fare piccole tortine monoporzione utilizzando lo Stampo da 6 Briochettes in silicone della linea Amelie di Guardini.

La ricetta è semplice: sbattere 2 uova con 200g di zucchero, poi aggiungere 100g di burro sciolto, e ancora la cannella, dell’uvetta, lasciata ammorbidire nell’acqua, 200g di latte, una bustina di lievito, 200g di farina. Andranno poi aggiunte 700g di mele che avrete sbucciato, affettato (lasciatele nel succo di limone perchè non anneriscano nel frattempo).
A questo punto io ho disposto il composto nei 6 spazi dello stampo, li ho leggermente unti con burro, e ho fatto cuocere per 15 minuti circa a 160 gradi.

È stato semplicissimo poi sformarli. Li ho serviti con gelato alla crema, fettine di mela, dell’uvetta, della marmellata (per dare un tocco di sapore e colore in più: Fiordifrutta Rigoni, biologica e senza zuccheri aggiunti!), e una spolverata di zucchero a velo

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di saporidivini.blogspot.com:

UNA RICETTOLA PER LA PUPATTOLA (SEZIONE AUTUNNO)

saporidivini

ilariainterplanetaria


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: