Posts Tagged ‘mad hatter’

Topsy turvy

25 Mag 2011

Topsy Turvy

Wonky cake, Topsy turvy, Whimsical o Mad Hatter, ecco come di solito si chiamano questo genere di torte, storte e a più piani.
Il commento di mia nonna quando l’ha vista è stato : “ma cossul’è?” 😀

Dentro era una vanilla sponge, gli strati erano ‘incollati’ con marmellata di albicocche. Ritagliata in maniera opportuna, dando la tipica forma svasata e col piano inclinato, e ricoperta con ganache al cioccolato bianco e poi con pasta di zucchero.

Topsy Turvy

Il piano sotto partiva da una torta di 18 cm di diametro, quella sopra da 13, diciamo che in totale poteva bastare per una ventina di persone, non l’ho pesata.
La torta superiore appoggia su un vassoietto di cartone per alimenti e un dowel passa attraverso entrambe le torte.

Topsy Turvy

La decorazione, ispirata ad una torta vista durante uno dei miei ultimi corsi, mi ha dato da pensare, ma alla fine sono soddisfatta, ho anche rivestito di pasta di zucchero il vassoio. E decorato tutto con un nastrino di satin.
Preparata appositamente per il compleanno della mia cognatina Caterina che mi fa sempre da cavia 😀

ilariainterplanetaria

Corso Sugarcraft

3 Mag 2011



IlariaInterplanetariaTranslate this blog in English using Google

La settimana scorsa ho partecipato a due giorni di un corso di sugarcraft tenuto da Paul Bradford, affermato cake designer scozzese, di cui potete ammirare le fantastiche creazioni su Truly Scrumptious.

Il primo giorno ha creato due wedding cake!

La prima, che vedete nella prima foto, a tre piani, con la tecnica del ribbon insertion (tecnica per cui il nastrino, rigorosamente tartan scozzese, sembra che passi dentro la torta), arricchita con brillanti decorativi e sormontata da una coppia di sposini fatti a mano da lui davanti ai nostri occhi.

La seconda invece una topsy turvy (o mad hatter) sui toni del bianco-grigio-nero, a tre piani. Fatte da lui sembra facile!
Dentro le torte erano farcite e ricoperte con ganache.

Abbiamo anche avuto modo di assaggiare la torta che Paul aveva decorato il giorno prima in una sua dimostrazione, torta a tre piani contornata di rose fatte da lui.

Verso sera ci ha mostrato come fare un orsetto in pasta di zucchero e ci ha dato modo di farne uno anche noi.

Il secondo giorno invece era dedicato a i fiori, in pasta di zucchero e gum paste.
La mattina lui ci ha dimostrato come fare lilium, orchidee cymbidium, rose, gelsomini e, a grande richiesta, un garofano.

Il pomeriggio ha assemblato tutto in un mini bouquet spettacolare e poi ha dato il via ai nostri esercizi di pratica.
Il mio orsetto e la mia rosa sono arrivati a casa con qualche danno!

Il corso si è tenuto presso il Centro di Formazione Turistico Alberghiero Elio Miretti di Varazze con l’aiuto di Andrea della Pasticceria Setti di Taggia.

Tutto quello che vedete nelle foto è stato creato da Paul Bradford.
Ringrazio tutti coloro che mi hanno fornito le foto.
Al corso ho anche conosciuto di persona una collega blogger 🙂

ilariainterplanetaria


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: