Posts Tagged ‘torta alla panna’

MINION!

19 ottobre 2015

MINION CAKE (8)

La minion-mania ha colpito ancora.
Quindi io ho voluto preparare una torta adeguata, una sfida per me.
Una Standing Minion Cake, cioè una torta con un minion in piedi.

Qui mi sono dovuta studiare bene il progetto. Non si può improvvisare una torta del genere, DEVE stare in piedi, così…su due piedi! 😀

Provo a spiegarvi come ho fatto.

Ho rotto le scatole ai miei colleghi per qualche giorno, ho costretto qualcuno a tirare fuori il trapano dalla cassetta degli attrezzi ed ho fatto un giro da Leroy Merlin.

Il materiale non edibile che ho usato:
Listello di legno di 3 cm di spessore e altezza 1 cm
bacchetta di legno di diametro 1.20cm
Tubo di plastica rigida di diametro 3.2 cm
Un vassoio di cartone pressato spesso 1 cm
3 Pioli di sostegno interni alla torta
Due stecchi lunghi da spiedino per fissare le torte l’una all’altra
3 vassoietti di cartoncino leggero per separare le torte del diametro 18cm (due bucati al centro per far passare lo stecchino)
Un seghetto
Una pinza
Un metro
Carta vetro
Colla (per esempio millechiodi perché l’avevo già in casa)
Una dummy di polistirolo di altezza 9 e diametro 18cm che dovrà essere preventivamente bucato in corrispondenza delle bacchette che saranno poi i piedi(io l’ho fatto con un ferro – un affilacoltelli per la precisione – scaldato sul fornello)
Nastrino di 2 cm di altezza da incollare al bordo del vassoio.
Un disegno di un minion per prendere le misure e riportarle in scala sulla torta per avere una figura proporzionata.
Pennelli, mattarelli, cutter.

MINION CAKE (1)

E poi:
Due torte farcite e ricoperte di ganache altezza 7 cm diametro 18 cm
Per fare la sommità del minion ho sagomato a cupola una delle due torte ritagliandola col coltello ed usando la parte ritagliata per comporre la cupola.
Ganache per ricoprire tutto e riempire gli eventuali interstizi che si formano fra le torte e fra torta e dummy.

MINION

Pasta di zucchero gialla, blu, nera, bianca
Colorante marrone per gli occhi e argento per gli occhiali

Per le torte io ho usato una torta alla panna farcita di ganache montata al cioccolato fondente (qui le ricette), in una torta aggiuntiva ho farcito abbinando alla ganache una marmellata di ciliegie e posso dire che io la preferivo alla semplice ganache. Ho leggermente bagnato con latte e Nesquik.
Ganache fatta come sempre con panna da montare scaldata in cui ho fatto sciogliere cioccolato fondente, in parti uguali.
Quando la montate fate attenzione a non esagerare, impazzisce anche la ganache.
Le torte sono semplicemente impilate una sull’altra, in quella sotto ci sono i pioli di sostegno e uno steccho le trafigge entrambe per dare stabilità.

Fare attenzione a quando decorate la torta che il polistirolo sotto è bucato e andrà infilato sulle gambe, quindi il volto del minion dovrà essere posizionato adeguatamente.
Ecco, io non ho fatto attenzione a questo dettaglio e il mio minion e messo di ¾ come Lory del Santo, ma alla fine l’effetto è carino, ha assunto una posizione naturale e simpatica…

Per ricoprire in modo più pulito con la pasta di zucchero gialla ho fatto prima il perimetro laterale con un pezzo rettangolare tagliato a misura e poi con un pezzo tondo a parte la cupola, la giuntura orizzontale è sapientemente coperta dalla cinghia degli occhiali e la giuntura verticale rimane sul retro della torta e viene parzialmente coperta dalla tuta blu, che è un pezzo unico di pasta di zucchero ( eventualmente ricavato da una sesta in carta, io l’ho ritagliata seguendo le misure del progetto) al quale viene poi aggiunta la tasca e le bretelle, tutte con l’effetto cucitura e per finire due bottoncini che io ho fatto con un mould in silicone.
Gli occhi sono applicati e sono composti da un cerchio bianco sul quale ho applicato la pupilla dipinta a mano.

MINION CAKE (1)

Per gli occhiali io ho fatto una striscia di pdz piegata a metà per dargli spessore , ma così si vede la giuntura delle due estremità, se volete fare un pezzo unico stendete la pasta spessa e con due coppapasta tondi di dimensioni diverse ricavate l’occhiale che poi dovrete dipingere con colore argento.
Per la bocca ho prima disegnato col cutter la forma (volendo essere precisi si può usare una sesta in carta, io ho fatto ad occhio obnubilata dalla stanchezza delle ore piccole che si erano fatte), poi ho scavato la pasta di zucchero all’interno e l’ho sostituita con il nero e i denti bianchi.
Le braccia sono salsicciotti di pasta di zucchero semplicemente incollati al corpo.

Passiamo alle parti non edibili:

La copertura del vassoio va fatta prima di infilare le gambe, io gli ho dato effetto legno con un apposito strumento che imprime l’effetto sulla pdz già stesa e poi ho dipinto con colorante marrone e pennello.

Minion_1

Per i piedi ho ricoperto di pasta i tubi di plastica, attaccandoci poi il pezzo tondeggiante nero per fare il piede.
Sopra le gambe ho messo un vassoio di cartoncino rivestito inferiormente di pasta di zucchero blu, in modo da dare continuità alla torta nel caso si fosse vista la parte inferiore.
Ho segato tre pezzi di listello, uno lungo come il diametro del vassoio (nel mio caso 30 cm) e due lunghi quanto basta per comporre una croce che desse stabilità al vassoio che vi si appoggiava sopra.
Il vassoio è stato misurato ed utilizzando la dummy di polistirolo sono state prese le misure per decidere dove posizionare le due gambe e quindi dove bucare col trapano, facendo in modo che il centro del vassoio fosse a metà fra i due buchi. Trapanare.
Posizionare il listello di legno sotto al vassoio e prendere il segno dei due buchi, Trapanare.
Mentre nel vassoio di cartone i buchi possono essere leggermente più piccoli dell’asticella che avete a disposizione nel legno devono essere precisi…altrimenti non entra, e se ve lo dico è perché lo so 😀

Minion_3

Inserire le bacchette tagliate a misura dentro i buchi del listello e io ho completato con un po’ di colla.
Le bacchette vanno tagliate per una lunghezza corrispondente alla lunghezza della gamba, più lo spessore di vassoio e listello (2cm), più circa 7 cm, in modo che si conficchino profondamente nella dummy di polistirolo, sulla quale prenderete i segni e provvederete a fare i buchi col ferro riscaldato.
Dopo aver ricoperto il vassoio con la pasta di zucchero fate prima i buchi con degli stecchini nella pdz in corrispondenza di quelli del vassoio, per non sgualcirla.
Poi cospargete la colla sui listelli ed inserite il vassoio in modo che vada ad adagiarsi sui listelli incollandosi e che le bacchette trafiggano il vassoio nei buchi predisposti.

Posizionare le gambe e il vassoio di cartoncino col rivestimento nella parte inferiore
A questo punto il piedistallo è pronto per sorreggere la torta, dovete solo posizionare il nastrino intorno al bordo del vassoio.

MINION CAKE (9)

La torta va quindi adagiata sulla struttura base in modo che le bacchette che escono dalle gambe si inseriscano nei buchi nel polistirolo .
il gioco è fatto, dovrebbe stare in piedi!

Minion fatto a pezzi con gran gioia di tutti!

MINION CAKE (7)

Neanche a dirlo, bambini estasiati! Sono andate a ruba le braccia, peccato ne avesse solo due, e terminate le braccia qualcuno si è accontentato di addentare un occhio.

ilariainterplanetaria

Annunci

Torta Rosa per LILT

28 settembre 2015

Sabato 26 Settembre 2015, Piazza de Ferrari – GENOVA
Dolce Ginevra ed io con il supporto di Antica Drogheria di Via Rossini per LILT

Grazie agli Amici che sono passati per darci supporto e contribuire alla causa!
Grazie a loro anche per le foto che ci hanno mandato e che ho pubblicato!

Vedi la Locandina con tutte le iniziative per la campagna Nastro Rosa
LILT

…e ricordatevi che la prevenzione è IMPORTANTE!

ilariainterplanetaria

Ciambelline

15 giugno 2015

Ciambelline sempre con lo stesso impasto usato per fare la torta su stecco

Ciambelle (2)

Con lo stampo in silicone per donut di Silikomart è impossibile che non vengano col buco!

Ciambelle (6)

Una volte sfornate, raffreddate le ho semplicemente intinte nel cioccolato fondente fuso e ricoperte con
Wonder sugar colorati.

ilariainterplanetaria

Tortine sullo stecco

23 aprile 2015

povero blog …abbandonato a se stesso da mesi….

ma adesso ho fatto due o tre cosine da pubblicare, molto facili, idee veloci!

Con lo stampino in silicone Silikomart Mini Tango ho preparato delle simpatiche torte su stecco.

tango mini torta stecco (1)

La ricetta della torta è veloce ed è la solita torta alla panna montata:
250 farina setacciata
250 zucchero
250 panna montata
3 uova
mezza bustina di lievito per dolci.
(considerate che con questa dose ne fate anche 20 di queste tortine)

tango mini torta stecco (2)

Montate uova e zucchero, aggiungere poi mescolando delicatamente, incorporando senza smontare, la panna precedentemente montata e la farina col lievito.

Disporre una cucchiaiata di impasto negli incavi dello stampini e poi introdurre lo stecco di legno nell’apposita fessura e coprire con poco altro impasto, non esagerate perchè poi lievitando crescerà, inglobando il bastoncino.

Infornare a 170 gradi per 15/20 minuti, in base al vostro forno, non fatele cuocere troppo, son piccine ed asciugherebbero.

tango mini torta stecco (3)

Quando sono ben raffreddate potete staccare le tortine e far uscire lo stecchino dalla fessura.
A questo punto le tortine sono già bellissime da sole, si possono tenere così o spennellare con poca marmellata e decorare con degli Wonder sugar colorati.

Io questa volta ho sciolto del cioccolato fondente le ho ricoperte e le ho regalate ❤

alla prossima!

ilariainterplanetaria

Déjà vu

7 aprile 2014

Replica in piccolo della torta minions fatta poco tempo fa

Torta Minions SuperEroi

Torta alla panna con cacao (10 grammi per ogni uovo da sostituire alla farina), farcita con 2 strati di crema al latte montata con ganache al cioccolato fondente.
Copertura con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.
Minions super eroi fatti con pasta di cereali e ricoperti in pasta di zucchero.

ilariainterplanetaria

Minions SuperHeroes

10 marzo 2014

torta minions super eroi (12)

  • 7 sono approssimativamente i kg di torta.
  • 6 sono i dolcetti senza glutine fatti con tenerina alle mandorle ricoperti di ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.
  • 5 (come gli anni di Filippo) minions super eroi fatti con pasta di cereali e ricoperti in pasta di zucchero.
  • torta minions super eroi (3)

  • 4 strati di torta alla panna con vaniglia (estratto fatta da me con bacche di vaniglia del madagascar).
  • 3 strati di crema al latte montata con ganache al cioccolato fondente.
  • 2 strati di copertura con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.

torta minions super eroi (5)

Filippo è un cliente di vecchia data! 😀
Gli ho fatto anche la torta per i 2 anni, per i 3, e per i 4!

torta minions super eroi (9)

ilariainterplanetaria

Torta PC Portatile

4 gennaio 2014

Sono un po’ assente, me ne rendo conto, in questo periodo mi pesa fare qualsiasi cosa, il blog è una parte di me e risente delle mie…vicende.
Il lavoro come dimostratrice per Silikomart dovrebbe riprendere dopo le feste e nel frattempo l’inverno a Genova mi permette di fare bagni in mare il 31 dicembre con i miei amici:

bagno_boccadasse_31_dicembre_2013

Mi si è anche rotto il cellulare, ed in attesa che mi arrivi quello nuovo, sono senza twitter ed instagram! 😦

L’ ultima torta che ho fatto è stata una torta per un’azienda che conoscevo già, la Liberty Line, alla quale avevo preparato la Torta ZX Spectrum, e questa volta per il lancio di un nuovo prodotto mi ha chiesto una torta a forma di pc portatile, con la schermata del prodotto software in questione.

Torta pc portatile

Per le stampe edibili su pasta di zucchero a Genova io mi rivolgo alla Drogheria di via Rossini.
IL pc portatile è composto dal monitor in polistirolo rivestito in pasta di zucchero, con la stampa edibile su pasta di zucchero, infilzato con lunghi stecchi nella base che è in pasta di cereali, su un supporto in polistirolo. La pasta di cereali è rivestita di ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero nera su cui ho posizionato i tasti, creati e dipinti a mano uno per uno.

torta pc portatile (3)

La torta sotto invece era una torta alla panna, due strati alla vaniglia e quello centrale al cacao, farcito con crema al pistacchio di bronte e marmellata biologica Fiordifrutta ai Lamponi ( che trovo sia buonissima ed azzeccata in abbinamento alla crema di pistacchio, che io faccio unendo alla mia solita crema al latte una pasta al 100% pistacchio di bronte.)
Peccato non avere una foto della fetta, non ho pensato a chiederla.

torta pc portatile (2)

Tutto rivestito con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero, anche sulla torta ho apposto delle stampe edibili che riportano il nome del prodotto e dell’azienda.
La torta aveva dentro un paio di sostegni per sostenere appunto il peso del pc portatile ed un paio di stecchi di legno per fissarlo.
In abbinamento alla torta c’erano anche due tablet, completamente edibili fatti come la base del pc (pasta di cereali, ganahe, pdz e stampa edibile).

torta pc portatile (1)

Questa volta non sono neanche riuscita a fare delle foto alla mia torta e mi sono state fornite quindi da chi l’ha mangiata 🙂
Non ho altre torte decorate in programma, ma qualche dolcetto si, a presto!
Spero!

Torta ZX Spectrum

4 febbraio 2013

Esistono 10 tipi di persone: quelli che capiscono il binario e quelli che non lo capiscono.

Torta ZX Spectrum

Questo è uno ZX Spectrum, diciamo un computer vintage, risalente agli anni 80.
Io all’epoca avevo un Amstrad, modernissimo col suo monitor a colori ed il lettore di cassette, in quel periodo nacque la mia fulgida carriera di programmatrice. In attesa che si caricasse un gioco, in media dai 30 ai 60 minuti, mi leggevo il manuale di basic, alla fine il gioco si era caricato, ma era passato tanto di quel tempo che era passata anche la voglia di giocarci. Andavo alle elementari, ero giovine ed ingenua, poi mi sono ridimensionata ed ora il solo pensiero di leggere un manuale di informatica mi fa venire l’orticaria, ma continuo a programmare, sebbene i miei colleghi preferirebbero che io facessi altro 😀

Torta ZX Spectrum (14)

Riprodotto in scala 1:1, in realtà questo è fatto con torta alla panna e cacao farcita con marmellata di lamponi e ricoperta con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.
Tutte le decorazioni sono in pasta di zucchero, le scritte apposte sui tasti sono state stampate su un foglio di pasta di zucchero…
‘Bella la vita!’ direte voi!

Torta ZX Spectrum

Per un attimo mi è balenato in mente di farli a mano, per fortuna ho ceduto alla tentazione della stampa.
Comunque a ritagliarli e posizionarli tutti ho impiegato molto tempo.

Anche se sono tendenzialmente contraria alle stampe, perchè si perde un po’ di magia, questo secondo me era proprio il caso di stamparle, per ottenere un bell’effetto realistico.

Torta ZX Spectrum (2)

La scritta, che riprende il font originale della scritta ‘sinclair’, è il nome dell’azienda che ha appena compiuto 20 anni, Liberty Line.

Ho ripreso poi i colori della fascia apposta sullo spectrum per bordare la torta sotto che era pan di spagna alla vaniglia con doppio strato di crema al latte e ganache al cioccolato fondente, questa volta ho farcito ogni strato con entrambe le creme.

Copertura con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.

Torta ZX Spectrum

ilariainterplanetaria

Torta Beatles

12 novembre 2012

Torta Beatles

Torta a tre piani, per il sessantesimo compleanno di un appassionato di musica e dei Beatles.
Per fare questa torta, che doveva essere per un centinaio di persone, ho chiesto il supporto, pratico e non solo morale, della mia amica Marina, anche lei appassionata di torte decorate come me.

Sbirciando on line le torte sui Beatles abbiamo visto che più o meno si assomigliano tutte, hanno i profili dei cantanti, come sulla copertina del loro album Abbey Road, la batteria, il nome del gruppo…
Abbiamo quindi deciso di unire un po’ tutte queste caratteristiche in una torta unica, ma di tre piani, coinvolgendo anche il festeggiato, che è diventato così il quinto Beatles (che poi forse va senza ‘s‘? vabè).

Ogni piano era una torta alla panna farcita generosamente con uno strato di ganache montata e uno di crema pasticcera (ricetta di Montersino).
Copertura ancora con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.
Il tamburo da batteria in cima alla torta era in polistirolo (in modo da poter essere eventualmente conservata) e ricoperta con pasta di zucchero.
Stelline in pasta di zucchero fluttuanti.

Alla fine la torta finita pesava circa 15 kg ed era alta quasi 50 cm
La confezione della torta dentro una scatola adatta ed il trasporto sotto la pioggia dell’allerta 2, lungo la strada tortuosa ed in salita ci hanno stremato definitivamente!

Per essere un po’ più tranquille abbiamo messo non solo i sostegni dentro le due torte inferiori, ma anche un piolo centrale che le trapassava tutte e tre.

Arrivate a destinazione abbiamo dovuto solo chiamare due baldi giovani che ci aiutassero a scaricarla e sistemare le stelline che erano un po’ shakerate, come noi del resto! 😀
Ma è stata davvero una grande soddisfazione poi sapere l’effetto che ha fatto al festeggiato!
Eccoci, ridotte a pezzi, ma soddisfatte 😀

Grazie a Marina per la collaborazione!

ilariainterplanetaria

Resoconto del Corso: Torta Borsetta

24 aprile 2012

Eccoci! ci siamo ripresi dal corso?
è stato un corso lungo ed intenso! Una full immersion nello zucchero!

Il tema era la torta borsetta e le difficoltà erano tantissime:

  • La torta era vera, una torta alla panna, non l’abbiamo farcita, ma si potrebbe anche fare;
  • L’abbiamo ricoperta con crema di burro alla nutella, fatta sul momento, rispetto alla crema normale è marrone, quindi si rischia di macchiare la pasta di zucchero;
  • La torta non ha riposato in frigo il tempo necessario a far rassodare la crema, quindi era molto morbida quando l’abbiamo ricoperta;
  • La pasta di zucchero si crepava tantissimo, non so, forse erano le condizioni climatiche avverse;
  • Non abbiamo avuto i tempi tecnici di asciugatura delle parti da applicare come per esempio il manico.

Tutte queste difficoltà sono quelle che poi si incontrano durante la preparazione della torta a casa propria, quindi sono contenta di aver mostrato come affrontare i problemi più frequenti, per permettere a tutti di andare a casa ed essere in grado di ripetere tutti i passaggi senza trovarsi di fronte a sorprese!

La mattina è volata parlando in generale, impasti, ricette, trucchi e tecniche di base, abbiamo coperto il vassoio e la torta, quindi ci siamo rifocillate con un ricco pranzo, presso il ristorante Il Quadrifoglio, che ci ha ospitato per il corso.

Dopo pranzo abbiamo ripreso in mano le nostre torte e le abbiamo arricchite con dettagli e decori, ho illlustrato le tecniche casalinghe, quindi senza stampi o strumenti, per imitare una cerniera, per fare il fazzolettino che esce dalla borsa, per fare i manici e simulare le cuciture e le zebrature…

Nonostante tutte queste difficoltà e nonostante fossimo forse un po’ troppe (d’ora in poi credo che il massimo sarà dieci persone per corso) abbiamo tutti terminato la borsetta!
Come sempre sono rimasta stupita dalla fantasia personale che ognuna mette nella creazione della sua opera, generando così una vera esposizione di borsette ognuna diversa dall’altra.

Ringrazio tutte le partecipanti che sono state davvero brave e carine!

Il 5 maggio e previsto un corso su cupcakes, biscotti e torta a tema : la festa della Mamma, quindi se avete voglia di cimentarvi in una decorazione semplice, anche se non avete mai maneggiato la pasta di zucchero o non avete mai decorato i cupcakes è il momento giusto!

Per info ed iscrizioni contatte Pasticci d’autore!

Ringraziamo il Ristorante Pizzeria Il Quadrifoglio (Via G. Suardi 52, Busalla) per l’ospitalità.

ilariainterplanetaria


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: