Posts Tagged ‘torta girella’

Tutte le ricette

12 Mag 2010

Ecco finalmente la raccolta delle ricette che uso maggiormente e di cui avrete letto nei post precedenti. Essendo che io non ho ancora inventato niente, per la maggior parte vi linko direttamente a siti, blog e forum dove le ho trovate. Questo post in realtà viene molto comodo anche a me che eviterò finalmente di girovagare per ritrovare le ricette….anzi ora me lo metto nei preferiti 😉

Crema Rocher:
400 g di nutella
200 ml di panna montata senza zucchero
120 g di nocciole tritate e/o riso soffiato
mezzo pacco di wafers (alla nocciola) sbriciolati
poco liquore a scelta (facoltativo)
Versare la nutella in una ciotola insieme alla panna aggiungere mescolando i wafers, la granella di nocciole e i liquore.

Crema bianca:
http://www.dolcidichiara.it/cremabiancasenzauova.htm

Crema al cioccolato:
a partire dalla ricetta della Crema bianca, sostituire 30 grammi di farina con 30 grammi di cacao e a fine cottura aggiungere 200 gr di cioccolato fuso.
Queste due creme meglio farle il giorno prima, riposando acquistano un sapore migliore.

Camy Cream (Crema al latte):
http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=80692
Io la chiamo crema al latte e talvolta la faccio senza panna montata, è un’ottima base per aggiungerci poi altri ingredienti come cioccolata, nutella, marmellate e per esempio nocciole tritate.

Glassa a specchio:
http://www.dolcidichiara.it/Frames/glassa%20a%20specchio.htm

Glassa reale:
http://www.cookaround.com/yabbse1/entry.php?b=69597&bt=90233
Altrimenti partendo da una ricetta base di 200 gr di zucchero a velo, 1 albume e 10 gocce di limone potete variare a seconda delle necessità aggiungendo per esempio pìu zucchero se vi serve più soda, setacciate sempre lo zucchero per evitare che i grumi vi tappino la sac a poche.

Crema di burro:
Io la faccio montando bene ed a lungo il burro, che deve essere poco più freddo della temperatura ambiente, ed aggiungendo, sempre montando, poco alla volta pari peso di zucchero a velo. Volendo si possono aggiungere aromi (meglio se naturali), come la vaniglia. Deve risultare una crema chiara e ben montata, simile alla panna.

Pasta di zucchero:

Copiata dal blog di MuccaSbronza la ricetta della pasta di zucchero con glucosio e glicerina:

15g gelatina in fogli
60ml acqua fredda
100g glucosio
15g glicerina alimentare
2 cucchiai di burro solido
900g circa di zucchero a velo
inoltre per tonalizzarla coloranti alimentari in gel o polvere
Ammorbidire la gelatina in acqua fredda e poi scioglierla insieme all’acqua, al glucosio e al burro.
Versare nel pentolino la metà dello zucchero a velo e mescolare con un cucchiaio.Fare una fonatana sulla spiana di legno o sul marmo con lo zucchero a velo rimasto e versarvi il composto ottenuto.Impastare tutto aggiungendo se necessario altro zucchero a velo fino a raggiungere una consistenza lavorabile simile a quella della pasta all’uovo.Unire alla fine la glicerina e lasciar riposare 12 ore prima dell’utilizzo.

Cioccolato plastico:
http://www.dolcidichiara.it/index%20cioccolato%20plastico.htm

Pasta di cereali:
Sciogliere in una pentola 50 g di burro, poi aggiungere 250 di marshmallow e farli sciogliere, aggiungere quindi circa 160 grammi di riso soffiato e mescolare bene. Versare il composto su carta da forno e dargli la forma voluta una volta intiepidito, aiutandosi con zucchero a velo per non appiccarsi le mani. Steso col matterello e tagliato diventa ideale per fare barrette ricoperte di cioccolato. Vedi anche qui.

Pan di spagna:
https://ilariainterplanetaria.wordpress.com/2010/04/01/pan-di-spagna-tutti-i-trucchi/

Torta paradiso:
http://ricette.giallozafferano.it/Torta-paradiso.html

Torta di mele:
http://ricette.giallozafferano.it/Torta-rustica-di-mele.html

Torta di rose:
http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=9094

Cup-Cakes di Valentina Gigli:
Vedi ricetta qui

Torta con mousse al limone e gelee di fragole:
http://www.dolcidichiara.it/public/forum/viewtopic.php?f=23&t=5165

Ganache al cioccolato:
La ganache al cioccolato fondente generalmente è composta da panna e cioccolato fondente in pari peso. Bollire la panna, e versarla sul cioccolato a pezzi piccoli (più sono piccoli meglio viene, se no meglio fonderlo), mescolo bene, fino ad ottenere una crema liscia.
Lasciare così per coprire una torta, per farcirla invece si può anche aspettare che si freddi e montarla con le fruste elettriche fino a consistenza desiderata, messa in frigo indurisce, ma anche a temperatura ambiente rassoda molto.
Si può fare con il burro al posto della panna da usare per coprire la torta, rimane più solida una volta indurita. Si può fare anche con ciocco al latte e bianco variando le dosi (200 gr panna su 600 di cioccolato bianco e 300 di panna su 400 di ciocco al latte).

Crema nutella e mascarpone:
Aggiungere la nutella al mascarpone,le quantità calibrarle in base ai propri gusti (di base potete provare 250 grammi di mascarpone e 4 cucchiai di nutella) poi montare con le fruste per dare una consistenza più morbidosa.

Crema marmellata e mascarpone:
Aggiungere la marmellata al mascarpone, le quantità calibrarle in base ai propri gusti come per la crema con la nutella. Per renderla più soffice potreste montarla con le fruste e aggiungere della panna montata. Il gusto della marmellata lo potete decidere anch’esso in base ai vostri gusti e in tono con la bagna. Molto buona anche quella del blog La Dolcetteria in questa ricetta.

Vanilla Sponge:
225 g di burro molto morbido
225 g di zucchero semolato
225 g di farina
4 uova
aroma vaniglia
lievito

Sbattere burro e zucchero fino ad ottenere un impasto spumoso .
Aggiungere le uova, uno alla volta, aggiungete la farina e il lievito setacciati, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto.
Aggiungete la vaniglia continuando a mescolare dal basso verso l’alto.
Imburrate e infarinate una teglia da 20 cm e cuocete in forno a 180° per 25 minuti circa.
E’ una base compatta, tipo torta margherita per intenderci, adatta per le torte che hanno bisogno di sostegno e buonissima da mangiare da sola o farcita, non necessita di bagna. Meglio farne 2 infornate che rimangano più basse che farne una alta e poi tagliarla. La Victoria sponge cake è la torta fatta con questo impasto e farcita con marmellata di lamponi e panna montata o crema alla vaniglia (vedi wikipedia)

Torta allo yogurt:
(detta anche DEI 7 VASETTI)
Ingredienti (unità di misura : vasetto di yogurt):
1 vasetto di yogurt (a seconda dei vostri gusti, bianco o al limone per la torta classica, alla frutta per dare colore, magari poi per farcire la torta con una crema alla frutta, al caffè per fare una torta tiramisu …)
2 vasetti di zucchero
3 vasetti di farina
1 vasetto di olio di semi (o burro fuso o olio EVO a seconda dei vostri gusti)
3 uova
1 bustina di lievito per dolci

Montare tuorli e zucchero, unire farina e lievito setacciati poco per volta con lo yogurt, alla fine l’olio e poi gli albumi montati a neve. Un altro modo di prepararla è mescolare tutti gli ingredienti senza montare.
teglia :26 cm – Forno: 180/200 gradi per 40 min.

Torta al cioccolato tenerina:
Ingredienti
4 uova
50 farina
125 burro
120 zucchero
200 cioccolata (io uso metà fondente e metà al latte)

Montare burro e zucchero, unire i tuorli sbattendo e poi il cioccolato col burro fusi e la farina ed infine gli albumi montati a neve.
Informare in una teglia da 26 cm per 40 minuti a 170 , non avendo lievito non gonfierà ma deve rimanere bassa e umida all’interno.
Spolverare con zucchero a velo.

Crema pasticcera (versione con molte uova):
100 gr panna
400 gr latte
200 gr tuorli
150 gr zucchero
60 gr farina
aroma, buccia di limone o bacca di vaniglia

Scaldare latte e panna con la bacca di vaniglia o l’aroma scelto. In un altra terrina mescolare bene con la frusta tuorli zuchero e farina. Versarci dentro il latte caldo mescolando bene, rimettere sul fuoco e portare a consistenza desiderata, sempre mescolando, oppure mettere in microonde, mescolando spesso fino a consistenza desiderata.
Raffreddare più in fretta possibile con un foglio di pellicola a contatto con la crema, in modo che non si formi la pellicina e la crema resti omogenea.
Interessantissima la crema alla maniera di Montersino.

Seguendo la procedura di Montersino si possono variare dosi e ingredienti, ottenendo una crema ottima, ma con meno uova:
700 ml di latte
5 tuorli
220 gr di zucchero
90 gr di farina
3 fogli di colla di pesce (da aggiungere a fine cottura, dopo averla fatta ammorbidire in acqua fredda)

Chocolate Mud cake:

Torta cioccolatosissima, ci sono diverse versioni, io ho provato questa, che dovrebbe essere la versione di Toni Brancatisano:

150g Cioccolato fondente (io 170 di cioccolato al latte)
400g zucchero (io solo 300)
250ml latte
250g burro
100g farina
100g farina con lievito
100g cacao amaro
2 uova grandi

Mettere il burro, cioccolato, zucchero e latte in una pentola anti-aderente, e far sciogliere, senza arrivare a bollitura. Lasciate raffreddare per 10 minuti. Preparare la tortiera con carta da forno e burro.
Mettere il composto nella ciotola del mixer, aggiungere il cacao e le farine setacciate, e le 2 uova, una alla volta, poi versarvi poco alla volta il composto liquido, amalgamando.
teglia 20 cm, forno 160° per un’ora (prova stecchino).

Per quella al cioccolato bianco, stessa procedura, ma ingredienti diversi, sempre dalle ricette di Toni:
250g burro
250g cioccolato bianco
200ml acqua
300g zucchero
330g farina
lievito
2 uova grandi o 3 piccole

Torta alla Panna:

250 gr di farina
250 gr di zucchero
250 gr di panna
3 uova
1/2 bustina di lievito

Montare bene le uova con lo zucchero. Setacciare e unire delicatamente la farina e il lievito.
Montare la panna ben soda ed unirla senza smontarla al composto.
Infornare a 160° per 50 minuti , facendo prova stecchino!
Per una teglia da 20 cm.
Per fare la versione al cacao io aggiungo 10 gr di cacao per ogni uovo, togliendo lo stesso peso di farina.

Pasta Frolla:
300 gr farina
200 gr burro
100 gr zucchero
2 tuorli
scorza limone grattuggiata

Impastare il burro appena morbido con lo zucchero, preferibilmente a velo. Incorporare poi i tuorli e dopo la farina e la buccia di limone, lavorare velocemente perchè l’impasto non deve scaldarsi. Una volta pronto farlo riposare in frigo nella pellicola, meglio addirittura farla il giorno prima. Con questa dose si fa una crostata di 28 cm di diametro.

pan di spagna e pannaApprofondimenti:

La vetrina delle torte decorate

4 aprile 2010