Posts Tagged ‘torte bambini’

MINION!

19 ottobre 2015

MINION CAKE (8)

La minion-mania ha colpito ancora.
Quindi io ho voluto preparare una torta adeguata, una sfida per me.
Una Standing Minion Cake, cioè una torta con un minion in piedi.

Qui mi sono dovuta studiare bene il progetto. Non si può improvvisare una torta del genere, DEVE stare in piedi, così…su due piedi! 😀

Provo a spiegarvi come ho fatto.

Ho rotto le scatole ai miei colleghi per qualche giorno, ho costretto qualcuno a tirare fuori il trapano dalla cassetta degli attrezzi ed ho fatto un giro da Leroy Merlin.

Il materiale non edibile che ho usato:
Listello di legno di 3 cm di spessore e altezza 1 cm
bacchetta di legno di diametro 1.20cm
Tubo di plastica rigida di diametro 3.2 cm
Un vassoio di cartone pressato spesso 1 cm
3 Pioli di sostegno interni alla torta
Due stecchi lunghi da spiedino per fissare le torte l’una all’altra
3 vassoietti di cartoncino leggero per separare le torte del diametro 18cm (due bucati al centro per far passare lo stecchino)
Un seghetto
Una pinza
Un metro
Carta vetro
Colla (per esempio millechiodi perché l’avevo già in casa)
Una dummy di polistirolo di altezza 9 e diametro 18cm che dovrà essere preventivamente bucato in corrispondenza delle bacchette che saranno poi i piedi(io l’ho fatto con un ferro – un affilacoltelli per la precisione – scaldato sul fornello)
Nastrino di 2 cm di altezza da incollare al bordo del vassoio.
Un disegno di un minion per prendere le misure e riportarle in scala sulla torta per avere una figura proporzionata.
Pennelli, mattarelli, cutter.

MINION CAKE (1)

E poi:
Due torte farcite e ricoperte di ganache altezza 7 cm diametro 18 cm
Per fare la sommità del minion ho sagomato a cupola una delle due torte ritagliandola col coltello ed usando la parte ritagliata per comporre la cupola.
Ganache per ricoprire tutto e riempire gli eventuali interstizi che si formano fra le torte e fra torta e dummy.

MINION

Pasta di zucchero gialla, blu, nera, bianca
Colorante marrone per gli occhi e argento per gli occhiali

Per le torte io ho usato una torta alla panna farcita di ganache montata al cioccolato fondente (qui le ricette), in una torta aggiuntiva ho farcito abbinando alla ganache una marmellata di ciliegie e posso dire che io la preferivo alla semplice ganache. Ho leggermente bagnato con latte e Nesquik.
Ganache fatta come sempre con panna da montare scaldata in cui ho fatto sciogliere cioccolato fondente, in parti uguali.
Quando la montate fate attenzione a non esagerare, impazzisce anche la ganache.
Le torte sono semplicemente impilate una sull’altra, in quella sotto ci sono i pioli di sostegno e uno steccho le trafigge entrambe per dare stabilità.

Fare attenzione a quando decorate la torta che il polistirolo sotto è bucato e andrà infilato sulle gambe, quindi il volto del minion dovrà essere posizionato adeguatamente.
Ecco, io non ho fatto attenzione a questo dettaglio e il mio minion e messo di ¾ come Lory del Santo, ma alla fine l’effetto è carino, ha assunto una posizione naturale e simpatica…

Per ricoprire in modo più pulito con la pasta di zucchero gialla ho fatto prima il perimetro laterale con un pezzo rettangolare tagliato a misura e poi con un pezzo tondo a parte la cupola, la giuntura orizzontale è sapientemente coperta dalla cinghia degli occhiali e la giuntura verticale rimane sul retro della torta e viene parzialmente coperta dalla tuta blu, che è un pezzo unico di pasta di zucchero ( eventualmente ricavato da una sesta in carta, io l’ho ritagliata seguendo le misure del progetto) al quale viene poi aggiunta la tasca e le bretelle, tutte con l’effetto cucitura e per finire due bottoncini che io ho fatto con un mould in silicone.
Gli occhi sono applicati e sono composti da un cerchio bianco sul quale ho applicato la pupilla dipinta a mano.

MINION CAKE (1)

Per gli occhiali io ho fatto una striscia di pdz piegata a metà per dargli spessore , ma così si vede la giuntura delle due estremità, se volete fare un pezzo unico stendete la pasta spessa e con due coppapasta tondi di dimensioni diverse ricavate l’occhiale che poi dovrete dipingere con colore argento.
Per la bocca ho prima disegnato col cutter la forma (volendo essere precisi si può usare una sesta in carta, io ho fatto ad occhio obnubilata dalla stanchezza delle ore piccole che si erano fatte), poi ho scavato la pasta di zucchero all’interno e l’ho sostituita con il nero e i denti bianchi.
Le braccia sono salsicciotti di pasta di zucchero semplicemente incollati al corpo.

Passiamo alle parti non edibili:

La copertura del vassoio va fatta prima di infilare le gambe, io gli ho dato effetto legno con un apposito strumento che imprime l’effetto sulla pdz già stesa e poi ho dipinto con colorante marrone e pennello.

Minion_1

Per i piedi ho ricoperto di pasta i tubi di plastica, attaccandoci poi il pezzo tondeggiante nero per fare il piede.
Sopra le gambe ho messo un vassoio di cartoncino rivestito inferiormente di pasta di zucchero blu, in modo da dare continuità alla torta nel caso si fosse vista la parte inferiore.
Ho segato tre pezzi di listello, uno lungo come il diametro del vassoio (nel mio caso 30 cm) e due lunghi quanto basta per comporre una croce che desse stabilità al vassoio che vi si appoggiava sopra.
Il vassoio è stato misurato ed utilizzando la dummy di polistirolo sono state prese le misure per decidere dove posizionare le due gambe e quindi dove bucare col trapano, facendo in modo che il centro del vassoio fosse a metà fra i due buchi. Trapanare.
Posizionare il listello di legno sotto al vassoio e prendere il segno dei due buchi, Trapanare.
Mentre nel vassoio di cartone i buchi possono essere leggermente più piccoli dell’asticella che avete a disposizione nel legno devono essere precisi…altrimenti non entra, e se ve lo dico è perché lo so 😀

Minion_3

Inserire le bacchette tagliate a misura dentro i buchi del listello e io ho completato con un po’ di colla.
Le bacchette vanno tagliate per una lunghezza corrispondente alla lunghezza della gamba, più lo spessore di vassoio e listello (2cm), più circa 7 cm, in modo che si conficchino profondamente nella dummy di polistirolo, sulla quale prenderete i segni e provvederete a fare i buchi col ferro riscaldato.
Dopo aver ricoperto il vassoio con la pasta di zucchero fate prima i buchi con degli stecchini nella pdz in corrispondenza di quelli del vassoio, per non sgualcirla.
Poi cospargete la colla sui listelli ed inserite il vassoio in modo che vada ad adagiarsi sui listelli incollandosi e che le bacchette trafiggano il vassoio nei buchi predisposti.

Posizionare le gambe e il vassoio di cartoncino col rivestimento nella parte inferiore
A questo punto il piedistallo è pronto per sorreggere la torta, dovete solo posizionare il nastrino intorno al bordo del vassoio.

MINION CAKE (9)

La torta va quindi adagiata sulla struttura base in modo che le bacchette che escono dalle gambe si inseriscano nei buchi nel polistirolo .
il gioco è fatto, dovrebbe stare in piedi!

Minion fatto a pezzi con gran gioia di tutti!

MINION CAKE (7)

Neanche a dirlo, bambini estasiati! Sono andate a ruba le braccia, peccato ne avesse solo due, e terminate le braccia qualcuno si è accontentato di addentare un occhio.

ilariainterplanetaria

Déjà vu

7 aprile 2014

Replica in piccolo della torta minions fatta poco tempo fa

Torta Minions SuperEroi

Torta alla panna con cacao (10 grammi per ogni uovo da sostituire alla farina), farcita con 2 strati di crema al latte montata con ganache al cioccolato fondente.
Copertura con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.
Minions super eroi fatti con pasta di cereali e ricoperti in pasta di zucchero.

ilariainterplanetaria

Battesimo in pizzo

18 luglio 2013

torta battesimo pizzo

Per questa torta ho preparato due basi al cocco, da 28 cm e da 18cm, ognuna suddivisa in quattro strati di torta e tre di farcitura, bagna a base di latte di cocco.
Per la ricetta della base sono partita da una torta alla panna sostituendo metà farina con cocco grattuggiato, per fare queste torte ho usato 4 dosi in totale, hanno dovuto cuocere un po’ di più, l’impasto viene meno docile con tutto quel cocco.

Farcitura a base di Crema pasticcera di Montersino mescolata in parti uguali a crema al latte.

torta battesimo pizzo

Copertura con crema di burro e pasta di zucchero bianca e rosa, mescolate per ottenere la tonalità intermedia.

Decorata con scarpine rosa fatte seguendo il solito cartamodello che potete stamparvi una volta e poi riutilizzare ogni volta che ne avete bisogno.

Merletti di zucchero rosa e farfalline li ho preprati col tappetino Tricot decor della Silikomart utilizzando il preparato Tricot Mix Rosa.

Battesimo pizzo

Una parte di merletto l’ho arricciato e ho creato la coccarda, fermandola con un po’ di impasto Tricot Mix.
Al centro della coccarda un fiorellino, fatto con un utilissimo stampino venatore in silicone sempre Silikomart.

Le impronte dei piedini le ho disegnate su carta da forno e poi ritagliate nella pasta di zucchero.

Dentro la torta sotto ci sono i pioli per sostenere il piano di sopra e per sicurezza ho messo anche un piolo centrale che attraversa entrambe le torte.

ilariainterplanetaria

Ma quante belle farciture…

8 luglio 2013

Oggi vi lascio un bel mega-post, che ho impiegato diversi giorni a scrivere, sulle diverse farciture che mi capita di usare, devo dire che la crema che preferisco in assoluto è la crema al latte che è mascarpone + latte condensato perchè si abbina bene a tutto, ha un gusto delicato ed è velocissima da fare! L’unica pecca è che deve stare in frigo.

cioccolato e latte

Di solito faccio due strati di farcitura, a meno di non dover fare torte più alte, e quasi sempre gli strati son diversi.

Ecco a voi allora un po’ di idee da cui magari potete prendere spunto!

Cioccolato & menta
Della crema alla menta avevo già messo la ricetta, ma la ripeto qui:
20 gr di fecola, 250 di latte, 100 gr di sciroppo di menta (a seconda di quanto volete accentuare il sapore), 20 gr di zucchero.

(potete aumentare e diminuire gli ingredienti in base al risultato che volete ottenere, piu fecola renderà la crema più soda, più sciroppo darà un gusto più deciso, lo zucchero ad libitum).
Fare come se fosse un budino, quindi mescolare fecola zucchero e poi aggiungere poco per volta il latte poi lo sciroppo e portare a bollore mescolando fino ad ottenere una bella consistenza. Raffreddando rassoderà ulteriormente.
Pan di spagna al cacao bagnato con latte e menta e un a doppia farcitura ognuna composta con un velo di ganache al cioccolato fondente ed uno strato abbondante di crema alla menta.
Copertura con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero, gattino fatto in pasta di zucchero.

NB: Come sciroppo alla menta uso quello trasparente, che non ha coloranti, se leggete gli ingredienti in quello verde ci sono coloranti. So che su una torta decorata in pasta di zucchero colorata potrebbe sembrare un discorso senza senso, ma dove posso li evito, specialmente se non hanno senso.

Crema al cacao e nocciole & mascarpone
Dinosauro, che è la versione del dinosauro che si può fare con la teglia della wilton, ricavato da una torta tonda di 18 cm di diametro. Ho stampato il disegno, l’ho ritagliato e l’ho usato come sagoma per ritagliare la torta, in questo caso già farcita con crema al cacao e nocciole e mascarpone e rivestito di crema al cacao e nocciole prima e ganache bianca dopo.
Il disegno è fatto con ganache al cioccolato bianco colorata. Il bordo invece con pasta di zucchero.
È stata un’avventura perche non avevo bocchette così piccoline per fare il decoro come lo trovate sul catalogo wilton, così ho fatto la versione naïf…

Alla ganache avanzata (verde!) ho mescolato qualche ritaglio di torta e ho fatto delle cake-ball ricoperte con cocco rapè, una cosa superveloce da portare in ufficio, erano un po’ tanto ‘cioccolatose’, la prossima volta dentro metterò una nocciola!

Pistacchio & cioccolato

torta orto (1)
Ho preparato una crema al latte (la mia solita camy senza panna) ed ho aggiunto a metà una pasta 100% pistacchio di bronte (su mezzo kg di mascarpone ce ne vuole almeno un bel cucchiaio) e all’altra metà ho aggiunto ganache al cioccolato fondente, montando leggermente.

Ho usato queste due creme per farcire dopo aver bagnato il pandispagna con latte al cioccolato.
Copertura con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero, con della torta al cioccolato sbriciolata ho fatto la terra sulla quale poi ho appoggiato, in alcuni casi con l’aiuto di uno stecco, la verdura in pasta di zucchero.

torta orto (3)

Pistacchio & fragola
Siccome ho comprato lo stencil della scritta Tiffany ho provato ad usarlo sulla torta a pacco regalo con fiocco che avevo in programma. Il colore non è proprio il colore tiffany, ma è più scuro, più tendente al verde.
Dentro pan di spagna alla vaniglia e triplo strato di crema al pistacchio (crema al latte + pasta 100% pistacchio di bronte).

pistacchio fragola (2)

In mezzo però ho aggiunto uno strato di gelatina di fragole fresche, fatta semplicemente frullando le fragole ed aggiungendo poi la colla di pesce sciolta in poco succo di fragola scaldato.
Devo dire che l’ho trovato un abbinamento davvero azzeccato!

torta tiffany (5)

Latte & Cioccolato
La più classica delle farciture e super apprezzata, con questa si va sul sicuro, la bagna si può fare con latte al cioccolato o con latte e zucchero. Adattissima ai bambini.

IMG_4716

Crema al latte, sempre camy senza panna, e crema al cioccolato (che di solito faccio con crema al latte montando leggermente con ganache al cioccolato fondente ad libitum)
Qui l’ho usata con pandispagna alla vaniglia, sagomando la torta a forma di macchinina per un bimbo di 2 anni che adora le paperelle (credits qui).

Torta automobilina papera (2)

L’ho usata anche per la torta a due piani dei Teletubbies e per la torta di Bob Aggiustatutto (logo ritagliato a mano).

teletubbies (5)

Limone
La crema al limone in questione è una crema molto soda, come quella di una cheese-cake.
Ho utilizzato 200ml di panna montata alla quale ho mescolato 125gr di yogurt al limone e il succo di un limone (ne ho prelevato poco per scaldarlo e scioglierci 2/3 fogli piccoli di gelatina precedentemente lasciata a bagno in acqua fredda). Ho mescolato tutto e l’ho lasciata tirare un poco in frigorifero.

torta elettricista (1)

Nel frattempo ho tagliato la torta in tre strati, ho bagnato ogni strato con acqua e sciroppo di limone e ho coperto con uno strato di Marmellata BIO Fiordifrutta Limoni Rigoni di Asiago.
Ho chiuso la torta in un cerchio apribile in modo da poter versare la crema senza farla scivolare via e ho farcito così due strati. Ho lasciato una notte in frigo.

torta elettricista (3)

Alla frutta
Per le torte alla frutta mi piace usare bagne alla frutta, quindi latte o acqua e sciroppo, o direttamente lo sciroppo della frutta sciroppata. Abbino quasi sempre della marmellata e della frutta sciroppata se fuori stagione o fresca, o magari preparo delle gelatine, frullando la frutta fresca o cotta e aggiungendo colla di pesce. La crema che uso prevalentemente per queste torte è la crema al latte e di solito per la ‘stuccatura’ uso ganache bianca o crema di burro. Ma questa volta per esempio ho osato l’abbinamento con ganache al cioccoalto fondente come stuccatura, utilizzando la marmellata bio Fiordifrutta Lamponi Rigoni di Asiago nella farcitura insieme alla frutta sciroppata ed alla crema al latte.

Se volte usare il cioccolato fondente l’abbinamento con il lampone è davvero di classe!
Attenzione alla frutta che tende a rilasciare liquido quindi fate attenzione a non esagerare con la bagna e cercate di asciugare bene i frutti. Considerate anche che una torta con frutta fresca è più facilmente deperibile.
Qui ho sagomato una torta a due piani dandole la forma irregolare della montagna, alla base la bicicletta e in cima l’omino sub (per uno sportivo!)

Chiboust & Fragole

Meringa

Qui ho la foto della sola farcitura perchè era un esperimento: crema chiboust e gelatina di fragole.
La chiboust è la crema della saint honorè, crema pasticcera più meringa italiana (1:1) con aggiunta di colla di pesce. Alla prima non mi è venuta benissimo come aspetto, di gusto era buona, ma riproverò.

chiboust

Vi ho annoiato? 😀

ilariainterplanetaria

Torta per Battesimo

17 giugno 2013

torta battesimo gluten free

Questa è la torta per il Battesimo di Emanuele, il figlio di miei cari amici.
Per loro ho preparto questa torta senza glutine e dei bocconcini ciocco-pera anch’essi senza glutine.

La torta era pan di spagna al cacao (senza glutine, quindi ho usato amido di mais e cacao amaro al posto della farina), io nel pan di spagna uso 5 g di cacao per ogni uovo e tolgo il corrispondete peso dalla farina (amido in questo caso)

torta battesimo gluten free

Doppia farcitura alla crema al latte e al cioccolato (crema al latte + ganache al cioccolato fondente)
Bagna a base di latte e zucchero.
Coperta con ganache e poi con pasta di zucchero (quando faccio preparazioni senza glutine uso Renshaw).

Decoro con scarpine (qui il cartamodello), ciuccio e bavaglino.

Torta battesimo (7)

Il disegno ricamato del bavaglino l’ho fatto utilizzando il Tricot Decor della Silikomart.
Ho appoggiato la pasta di zucchero sul tappetino e ho passato una volta il mattarello, cercando di premere in maniera omogenea.
È un utilizzo non convenzionale del Tricot Decor, ma ho ottenuto un bel risultato! 🙂

Torta battesimo (12)

La scritta l’ho fatta con un apposito set di letterine.
Sul bordo della torta poi ho dato l’effetto trapuntato ripassato con la rotellina per dare effetto cucitura.

Poi sempre pensando a qualcosa di gluten-free ho fatto una tenerina con farina di mandorle in sostituzione della farina normale (potremmo dire che diventa una caprese) e con i coppapasta tondi Silikomart ho ricavato dei piccoli tondi di torta e li ho disposti nei pirottini.

Bocconcini ciocco pera gluten free (5)

Su ogni tondino di torta ho messo un mezzo cucchiaino di confettura alle Pere, novità Rigoni di Asiago davvero buona, con grandi pezzettoni di pera!
Ancora sopra ho swirlato (si dirà swirlare? :-D) con ganache al cioccolato fondente.

Bocconcini ciocco pera Gluten free (2)

Vi ricordo che (+o-) tutte le ricette che uso le trovate nella Pagina della ricette! 😀

ilariainterplanetaria

Torta a forma di Uno

3 giugno 2013

torta uno

Torta a forma di uno, per un primo compleanno, ovviamente 😀

Partiamo dall’interno:
pan di spagna, bagnato con sciroppo di frutta, farcito due volte con marmellata biologica Rigoni di Asiago alle fragole e fragoline, crema al latte e frutta sciroppata, coperto con ganache al cioccolato bianco e pasta di zucchero.

torta uno

Il difficile di questa torta è stato ottimizzarne la produzione, utilizzando le teglie in mio possesso e creando meno scarti possibile.

Dopo giorni e giorni di calcoli geometrici, sono giunta a questa conclusione: teglia quadrata da cui ricavo un 1 abbastanza armonico nella forma e nella dimensione delle varie parti, con pochissimo scarto.

Per l’esterno direi che mi sono ampiamente ispirata a questa torta.

torta uno

ilariainterplanetaria

Torta Peppa pig

30 aprile 2013

Torta con Peppa Pig

torta peppa pig (4)

Finalmente ce l’ho fatta!!
Nel terribile ambiente del cake-design non sei nessuno se non hai fatto almeno una torta di peppa pig!
😀
Classica immagine scaricata da internet e poi ritagliata pezzo per pezzo e riportata su pasta di zucchero colorata.
Così, come a comporre un collage o un puzzle, si ricrea l’immagine desiderata.

torta peppa pig (10)

Ho applicato un cordoncino di pdz rosa (w la sugar-gun) per il contorno del viso, ma ho fatto l’errore di mettere il cordoncino per ultimo e tra il viso e il vestitino non ho lasciato lo spazio! Dovevo mettere prima il viso poi il cordoncino e poi il vestitino, sappiatelo!

Dentro la torta era un esperimento.
Non vorrete mica buttare della ganache avanzata? Non sia mai! Gli avanzi si riutilizzano!
…a meno che non camminino da soli in giro per la cucina, allora è il caso di buttarli! 😀

Torta Peppa Pig Torta Peppa Pig

Io ho reinventato la torta alla panna, facendo una torta alla ciocco-panna.
Forse è venuta più simile ad una mud cake, ma secondo me non era abbastanza umida dentro, piuttosto più sbriciolosa, quindi prima di darvi la ricetta semmai la riprovo.
Ho sentito la necessità di bagnarla con un po’ di latte al cioccolato, per una festa tra adulti consiglio una bagna al caffè o al rum.

torta peppa pig (9)

Doppia farcitura composta: un velo di ganache al cioccolato fondente (molto fondente, 74% cacao) e un generoso dito di crema al latte.
Copertura di nuovo con ganache e pasta di zucchero.
In realtà avendo fatto prima la copertura azzurra e poi sovrapponendo quelle verde, la pasta di zucchero è venuta una po’ più spessa del mio solito, ma sempre nella media, ho visto coperture singole molto più spesse della mia doppia.
Non che fare la copertura sottile sia un particolare vanto, ma certo è che più spessa la si fa più è facile ottenere un bel risultato estetico.

wip Peppapig (3) > wip Peppapig (6) > peppa pig sezione1

Ancora auguri al piccolo Alessandro, al suo fratellino ed ai suoi genitori, che sono tra i miei più cari amici!

ilariainterplanetaria

Torta Trenino Thomas

25 marzo 2013

Ci vedete mica doppio?

Torta thomas train (1)trenino thomas

Doppio Trenino Thomas.
Questo trenino va per la maggiore fra i bimbi. Me ne hanno combinazione chiesti due, uno di seguito all’altro, così ho deciso di fare un unico post anche perché le torte le ho fatte molto somiglianti.

trenino thomas

Anche dentro erano sostanzialmente simili:
una era pan di spagna alla vaniglia farcito con crema al latte e ganache, disposte concentricamente con la sac-a-poche ( speravo poi si vedesse l’alternanza dei colori poi nella fetta tagliata, ma mi hanno detto di no)

Farcitura

L’altra era pandispagna al cacao farcito ancora con crema al latte e ganache, ma questa volta montati insieme.

trenino thomas

Copertura di ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.
Il trenino fatto interamente a mano in pasta di zucchero.

Una delle due torte era per il compleanno di Luca e di suo fratello maggiore Antonio.

Torta trenino Thomas (1)

Luca, se mi seguite lo conoscete già, un paio di anni fa organizzammo per lui una caccia al tesoro a tema ‘Alice nel paese delle meraviglie in cui io facevo la parte di una delle Alici, non inteso come pesce, ma come Alice,

Alice

servì per raccogliere un po’ di fondi utili a Luca ed alla sua famiglia per le cure costanti che devono seguire.
Seguitelo sul suo blog, ha una storia da raccontare ed ha bisogno di tutti noi per aggiungere ogni giorno un mattoncino in più…

Buon compleanno Luca e Antonio.

ilariainterplanetaria

Ben Ten

15 marzo 2013

Torta Ben Ten

È arrivata!
La Torta Ben Ten!
Ben Ten e Zomboso (il clown, mi dicono sia nemico di Ben Ten) e anche Omosauro… e l’orologio Omnitrix!
Insomma il set completo.
Parlando di torta partiamo dal basso.
Pan di spagna al cacao con doppia farcitura di ganache al cioccolato fondente e crema al latte.
Copertura con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero.

Torta Ben Ten

Sopra una tenerina al cioccolato con farina di mandorle, farcita e coperta con ganache al cioccolato fondente.
Coperta con pasta di zucchero ( questa torta è quindi gluten-free!)
La tenerina non è facilissima come base per creare torte decorate, tende a spezzarsi, è molle, e pesa molto, ma alla fine l’ho domata!
Alla ricetta originale ho sostiuito la farina normale con quella di mandorle.

Torta Ben Ten Zomboso

Sopra un supporto in polistirolo ricoperto in pasta di zucchero, sostiene Ben Ten interamente fatto a mano anch’esso in pasta di zucchero, come i personaggi a decoro del bordo della torta inferiore.

Torta Ben Ten Omosauro

Devo dire che mi ha lasciato abbastanza soddisfatta, è venuta come volevo.
A parte questo Omosauro che ha deciso di inclinarsi senza avvisare! 😀

ilariainterplanetaria

I ♥ Hello Kitty

12 marzo 2013

Torta hello

La torta hello kitty è un must.
Ogni ‘tortara‘ che si rispetti ne ha fatte almeno 5! 😀

Di solito con le torte sagomate provvedo prima alla farcitura e poi al ritaglio della sagoma, con conseguente scarto malefico, che devo riuscire a portare ai miei colleghi in ufficio prima che la vocina mi costringa a mangiarlo!

Torta hello kitty

Questa volta ho provato a tagliare prima la sagoma e poi farcire.
Utilizzando questo metodo son riuscita a delimitare con la ganache bianca il bordo esterno della farcitura.
Cioè con la sac a poche ho distribuito un cordone di ganache, che è bella consistente, lungo tutto il margine esterno, creando così un bordo di contenimento che avrebbe limitato l’eventuale spanciamento della farcitura ( perchè non ho fatto una foto???).

Torta hello

Questa operazione mi ha poi permesso di esagerare con la farcitura che era marmellata di lamponi, frutta sciroppata mista e crema al latte, tutto ciò ripetuto anche nel secondo strato.
La bagna era lo stesso sciroppo della frutta.

Copertura con ganache bianca e pasta di zucchero.
La torta fatta così la trovo molto fresca e leggera.
Anche fatta con una base di torta alla panna rimane ottima!

PS: ci tengo a precisare che non sono pazza….me lo ha detto anche la vocina!

ilariainterplanetaria


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: