Posts Tagged ‘vanilla sponge’

Torta Sasso

21 gennaio 2014

Torta pietra 2

Una torta a forma di sasso, una pietra solo nell’aspetto però!
Dentro sponge alla vaniglia, bagnata leggermente con latte al cioccolato e con due strati di farcitura con crema al cacao e nocciole.
Sagomata partendo da una torta tonda di 16 cm di diametro ho ritagliato con un coltello seghettato la parte sotto per farla rientrante e la parte sopra per arrotondarla.

Torta pietra 1

Ricoperta con ganache al cioccolato fondente e pasta di zucchero effetto pietra
Fatta mescolando pasta di zucchero bianca e nera, senza impastare, ma sempre arrotolando il panetto come a fare salsicciotti a loro volta arrotolati su se stessi, facendo così si ottiene l’effetto venatura tipico della pietra e del marmo.

Come al solito trovate le varie ricette qui.
ilariainterplanetaria

Battesimo in pizzo

18 luglio 2013

torta battesimo pizzo

Per questa torta ho preparato due basi al cocco, da 28 cm e da 18cm, ognuna suddivisa in quattro strati di torta e tre di farcitura, bagna a base di latte di cocco.
Per la ricetta della base sono partita da una torta alla panna sostituendo metà farina con cocco grattuggiato, per fare queste torte ho usato 4 dosi in totale, hanno dovuto cuocere un po’ di più, l’impasto viene meno docile con tutto quel cocco.

Farcitura a base di Crema pasticcera di Montersino mescolata in parti uguali a crema al latte.

torta battesimo pizzo

Copertura con crema di burro e pasta di zucchero bianca e rosa, mescolate per ottenere la tonalità intermedia.

Decorata con scarpine rosa fatte seguendo il solito cartamodello che potete stamparvi una volta e poi riutilizzare ogni volta che ne avete bisogno.

Merletti di zucchero rosa e farfalline li ho preprati col tappetino Tricot decor della Silikomart utilizzando il preparato Tricot Mix Rosa.

Battesimo pizzo

Una parte di merletto l’ho arricciato e ho creato la coccarda, fermandola con un po’ di impasto Tricot Mix.
Al centro della coccarda un fiorellino, fatto con un utilissimo stampino venatore in silicone sempre Silikomart.

Le impronte dei piedini le ho disegnate su carta da forno e poi ritagliate nella pasta di zucchero.

Dentro la torta sotto ci sono i pioli per sostenere il piano di sopra e per sicurezza ho messo anche un piolo centrale che attraversa entrambe le torte.

ilariainterplanetaria

Scatola Con Scarpa e Cassaforte con Banconote

27 giugno 2013

Torta Scarpa

Per due gemelli che hanno compiuto diciotto anni, ho preparato due torte, uguali nel gusto e nella forma base, ma diverse nella decorazione.

Una è una cassaforte con tante belle banconote, ma solo da mangiare e non da spendere! 😀

Torta cassaforte

Sono stampe alimentari su pasta di zucchero, esistono infatti stampanti che stampano su speciali fogli di pasta di zucchero in formato A4, ho trovato una drogheria qua a Genova che lo fa sul momento ad un prezzo valido. Molto utile in certi casi!

Torta cassaforte

L’altra è una scatola per scarpe con una decolté da donna rossa.
La scarpa è fatta interamente in pasta di zucchero, per farla ho cercato qualche ‘cartamodello’ online, ma ho trovato solo quelli per scarpe aperte davanti e/o dietro, alla fine ho fatto un mix per ottenere questo risultato, ovviamente non ho disegnato il cartamodello finale perché era molto tardi ed ero un po’ bollita, ma vi allego qui in fondo i vari template da cui ho attinto e che ho reperito online googlando, qui, qui e qui.

Torta Scarpa

Siccome la scarpa pesava un pochino ho messo dei supporti dentro la torta per sorreggerla ed evitare che sprofondasse dentro la torta.
La difficoltà principale è far asciugare bene la suola in forma ed adattarla al tacco, anch’esso deve asciugare bene e io ho lasciato dentro uno stecco di legno per rinforzarla. Per fare in modo che la pasta asciugasse meglio e più velocemente ho aggiunto CMC.

Torta Scarpa

CMC è un addensante sintetico che può essere aggiunto in piccole quantità alla pasta di zucchero per renderla più resistente e per fare in modo che la pasta asciughi meglio, esiste anche un’addensante naturale che è la gomma adragante, usando questa la pasta deve un po’ riposare prima di poter essere usata, il CMC è edibile, non tossico il suo nome è acronimo di CARBOXY-METHYL-CELLULOSE – sulle confezioni, specie se comprate all’estero trovate anche l’indicazione ‘tylo powder’. Una punta di cucchiaino mescolata con poca acqua forma dopo qualche ora una gelatina che può essere usata come colla edibile.

Torta Scarpa

Dentro mi avevano chiesto una simil-sacher, quindi ho fatto una sponge al cacao (sostituendo alla sponge normale 10 gr di farina con altrettanti di cacao amaro per ogni uovo), ho farcito con 3 strati di marmellata biologica di albicocche Rigoni di Asiago… (non l’avevo ancora assaggiata, davvero davvero buonissima, ve la consiglio, ho fatto fatica a non finirla subito tutta a cucchiaiate! )
Copertura con ganache al cioccolato fondente e poi pasta di zucchero.

rigoniAlbicoccaGanache

Per dare la forma rettangolare ho cotto uno stato unico nella teglia grande del forno e poi ho diviso in 4 rettangoli uguali da sovrapporre, lungo il bordo di ogni strato con la sac a poche ho fatto un cordolo di ganache, sia per contenere la marmellata, sia per far aderire in maniera salda gli strati, ho fatto la foto ma è buia e sfuocata, l’ho fatta col cellulare di sera, un disastro! Non so neanche ritoccare le foto! 😛

ilariainterplanetaria

ALLEGATI TEMPLATE SCARPE:

scarpa1 scarpa7 scarp2a

Torta Chitarra elettrica

10 dicembre 2012

Torta chitarra elettrica

Vanilla sponge, preparata col mio estratto di vaniglia home-made, di cui un giorno vi posterò la foto 😀
Bagnata con mezza tazza di latte, farcita con un leggero strato di marmellata di pesche, e ricoperta di ganache al cioccolato fondente.
Interamente fatta di torta.

Torta chitarra elettrica

Copertura e decorazioni in pasta di zucchero.
Le corde sono fili di cotone tenuti tesi da stuzzicadenti , ho ceduto al non-edibile perché farle in pdz non avrebbe avuto la stessa resa estetica.
(ops! Ogni tanto mi scappa un acronimo da tortara! Pdz = Pasta Di Zucchero)
Molto divertente da fare come soggetto, come base da sagomare questa è perfetta, adattissima ai bambini come gusto!

Torta chitarra elettrica

Per sagomarla, solito modo: ho stampato la chitarra che volevo riprodurre, ho ricalcato su carta da forno ed ho usato la dima così ottenuta per ritagliare i vari pezzi di torta che poi ho tenuto insieme con della ganache.

ilariainterplanetaria

Cupcakes Bouquet

22 novembre 2012

cupcakes bouquet

Non vedevo l’ora di fare questo bouquet di cupcakes, erano mesi che ne parlavamo con la mia amica che lo ha regalato alla sua mamma!

Allora il vaso è un vaso vero ‘made in ikea‘.
Il fiocco è un vero fiocco di raso attaccato con biadesivo.
Ho posizionato una mezza sfera di polistirolo rivestita da pellicola per alimenti in modo che si incastrasse bene all’imboccatura del vaso, e l’ho fermata con uno stecco ad un cerchio di polistirolo ben incastrato dentro il vaso, il tutto per rendere più salda la composizione senza il rischio che la mezza sfrea scivolasse fuori, si potrebbe anche semplicemente usare della colla a caldo.

Poi ho preparato i cupcakes, con l’impasto della vanilla sponge.
Ho preparato del croccante di nocciole seguendo la ricetta di Cakemania.

croccante di nocciole

Ho farcito quindi i cupcakes usando la tecnica che vi ho mostrato qui con ganache al cioccolato fondente e croccante sbriciolato.

Ho coperto con un frosting che ho ottenuto montando con le fruste ganache al cioccolato bianco + crema di burro in proporzione 1:1, con aggiunta di poco colorante rosso, per dare la tonalità rosa. Dolce era dolce, ne convengo, ma secondo me aveva un non so che di irresistibile.

A questo punto io ho decorato i cupcakes con la sac a poche ed un beccuccio a stella chiusa (la prossima volta provo a stella aperta) partendo dall’interno verso l’esterno.

Qui un video utile con vari esempi:

Una volta pronti ho cominciato a fissarli al polistirolo usando 3 stecchini per ogni cupcake partendo dal basso, alla fine ce ne sono stati sette in un vaso di diametro 12 cm, io ho infilzato prima gli stecchini nel polistirolo e poi ho premuto sopra il cupcake.
Io non ho fatto foto della preparazione, perchè come al solito mi agito (in genovese direi mi invexendo) e fare le foto mi passa di mente, ma trovate un buon esempio qui

cupcakes bouquet

Per trasportarlo (fase da non sottovalutare!) io ho ritagliato un foglio di polistirolo di 3 cm di spessore dell’esatta grandezza della scatola, poi ho fatto un buco al centro del polistirolo in modo che vi si incastrasse perfettamente il vaso.
Forse non l’ho infilato bene, così alla prima frenata mi si è abbattuto e io ho rischiato una crisi di nervi, si è un po’ spiaccicato un solo cupcake e perfortuna non davanti 😦

cupcakes bouquet

la prossima volta:

  • – farei i cupcake un po’ più piccolini, ho esagerato con l’impasto e sono cresciuti troppo, secondo me riempire i pirottini con la sac a poche è meglio e se vogliamo essere paranoici possiamo anche pesare la teglia in modo da fare tutti i cupcakes uguali;
  • – proverei prima a fissare i cupcakes al polistirolo in modo da poterli anche un po’ ‘maltrattare’ senza rischiare di rovinare il frosting ed una volta disposti bene sul polistirolo procederei con la decorazione, un po’ più scomoda, ma forse così non si rischia lo spiaccicamento?
  • – per il trasporto metterei due fogli di polistirolo in modo da avere più spessore così il vaso non si può rovesciare…oppure mi farò accompagnare da qualcuno che lo tenga in mano.

Grazie alla mia amica che mi ha dato tanta soddisfazione che io ho ricambiato con due lacrimucce 🙂

ilariainterplanetaria

Torta Cars con Cricchetto

7 settembre 2012

Il secondo compleanno del mio nipotino si è accavallato al matrimonio dei miei amici, ma sono riuscita ugualmente a preparargli una tortina carina.

Il piano di sotto era pan di spagna con triplo strato di crema al mascarpone e ganache al cioccolato fondente, ricoperta di ganache e pasta di zucchero mixata a cioccolato plastico (che conferisce un bel colore marrone senza aggiungere coloranti e, anzi, rendendola più buona di sapore !)

Cricchetto

La parte di sopra era una mini sponge ( 10 cm di diametro = 1 uovo) non farcita e ricoperta con ganache al cioccolato bianco e pasta di zucchero.

Tutte le decorazioni sono fatte a mano in pasta di zucchero.
Ora mi danno cricchetto ancora intero e vagante per casa 😀

ilariainterplanetaria

Maglia dell’Inter

3 febbraio 2012

Terza maglietta ‘calcistica’…
Dentro è sponge cake con pezzi di cioccolato bianco, farcita e ricoperta con ganache al cioccolato bianco.
Decorazioni tutte in pasta di zucchero.

ilariainterplanetaria

Torta Nikon D300

31 gennaio 2012

Una nikon D300. Più o meno a grandezza naturale o poco più…
Dentro sponge cake con gocce di cioccolato fondente farcita e ricoperta con ganache al cioccolato fondente.
Copertura in pasta di zucchero.

Per darle la forma ho sovrapposto 4 strati di torta farciti con ganache e ho ritagliato seguendo la sagoma della fotocamera, l’ho fatto ad occhio, e si vede, è un pochino sproporzionata, ma la prossima volta mi stampo il profilo e lo uso come cartamodello. Per l’obbiettivo ho usato un cutter a cerchio.

ilariainterplanetaria

Torta agli agrumi

14 dicembre 2011

Per il compleanno di mio fratello ho fatto una torta agli agrumi.
Ho usato la ricetta della 4/4 (stesso peso per burro, zucchero, farina e uova + lievito ed eventuali aromi) che ha molte somiglianze con la vanilla sponge.
Montare il burro con lo zucchero fino quando è bello spumoso, aggiungere un uovo alla volta alternando con un cucchiaio di farina e aspettando che sia completamente amalgamato prima di aggiungere il successivo.
Poi terminare aggiungendo lentamente la farina. La farina, mi raccomando, setacciata insieme al lievito.
Io ho anche aggiunto un po’ di liquore agli agrumi fatto da me.
Con una dose di 250 grammi per ingrediente ho poi infornato due teglie da 18 centimetri per 40 minuti a 160 gradi (fare sempre prova stecchino).

Una volta cotte e raffreddate, ho tagliato la sommità delle torte per renderle piane e le ho spalmate con marmellata Fior di Frutta Rigoni di Asiago agli agrumi.
Ho aggiunto un sottile strato di crema al latte .
Per fare torte dritte con farciture omogenee preferisco foderare la teglia con pellicola e disporvi dentro gli strati di torta alternandoli con la farcitura.
Poi lascio tutto a riposare in frigo e rovescio sul vassoio, in questo caso ho usato una carta a pizzo di ICOOKCAKE

La torta poi questa volta l’ho semplicemente ricoperta con la crema al latte e poi l’ho riempita di candeline colorate.

ilariainterplanetaria

Torta servizio da caffe

12 dicembre 2011

torta caffe

Originale l’idea della mia cara Cristina! 😀
10 tazzine, del servizio buono, complete di cucchiaino e un bel pacco di caffè, quanto zucchero ci volete??

Le tazzine sono mini tortine, vanilla sponge con gocce di cioccolata e farcitura con crema pasticcera, copertura con crema di burro e pasta di zucchero

torta caffe

I piattini e i cucchiaini sono in pasta di zucchero.
Il caffè in realtà nella torta non c’è, è sostituito da ganache al cioccolato.
Stessa composizione per il pacco di caffè che sopra invece aveva del pan di spagna sbriciolato insieme a della ganache, per simulare il caffè macinato.

torta caffe

Tutte le decorazioni sono fatte a mano in pasta di zucchero.

ilariainterplanetaria


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: